Ricerca sul sito

Trova articoli e recensioni sui migliori prodotti in commercio

Migliori Modelli

I migliori modelli che abbiamo recensito per voi

Offerte del giorno

Sconti imperdibili e  offerte sui migliori prodotti che ogni giorno selezioniamo su Amazon

Ricerca Avanzata

Ricerca i prodotti per modello, marca, giudizio complessivo

Tabella comparativa migliori prodotti

Primo Posto
Secondo Posto
Terzo Posto
Prodotto
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Immagine
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Criteri di valutazione
-
-
-
Voto Finale
-
-
-
Recensione
-
-
-
Spedito con Prime?
-
-
Primo Posto
Prodotto
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
Immagine
Moulinex Spremiagrumi Bianco/Nero/Grigio scuro
Criteri di valutazione
-
Voto Finale
-
Recensione
-
Spedito con Prime?
Secondo Posto
Prodotto
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Immagine
CENTRIFUGA ESTRATTORE SUCCO FRUTTA VERDURA SPREMUTE SPREMIAGRUMI ELETTRICO 1000W
Criteri di valutazione
-
Voto Finale
-
Recensione
-
Spedito con Prime?
-
Terzo Posto
Prodotto
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Immagine
Klarstein Slowjuicer Spremiagrumi per Succhi 150W 80 giri/m verde-nero
Criteri di valutazione
-
Voto Finale
-
Recensione
-
Spedito con Prime?
-

Migliori box per bambini del 2019: costi, recensioni, opinioni, classifiche

Il box per bambini è uno degli strumenti più amati dai genitori poiché il suo utilizzo consente di mantenere il bambino in una situazione di sicurezza mentre è intrattenuto in diverse attività ludiche. Quante volte sarà capitato di non riuscire a sbrigare una faccenda importante e rimandare in continuazione perché totalmente assorbiti dai bisogni dei bimbi? Sicuramente tante volte. Lasciarli soli, spesso si rivela pericoloso. I bambini lasciati a gattonare e a giocare sul pavimento, sebbene per poco tempo, rischiano di farsi male, creando ansia e tensione nei genitori che onde evitare il peggio, preferiscono non interrompere lo stato vigile.

Il box in questi casi, si traduce in una geniale ed utile invenzione. Si tratta di un oggetto dalle dimensioni variabili, ideato in maniera specifica per poter essere uno spazio ricreativo e sicuro dove poter lasciare temporaneamente i bambini da soli.

Trovare il tempo per poter svolgere attività extra genitoriali è difficile e il tempo da dedicare ai figli è sempre prioritario sebbene proporzionato all’età e ai bisogni. I bambini, necessitano di costante attenzione ma soprattutto protezione dai pericoli. Dalla nascita, col passare dei mesi, i bambini diventano sempre più autonomi,  tanto che verso i 6-7 mesi ci si rende conto di dover prestare una maggiore attenzione per evitare che si facciano male. Sebbene cadere e farsi male sia parte integrante delle varie fasi della crescita e dello sviluppo, è comunque compito dei genitori super visionare le attività dei bambini ed evitare, quanto più possibile incidenti gravi.

Il box giochi per bambini è un supporto ideale che rende concreta la possibilità di ridurre sensibilmente le probabilità che i bambini si procurino danni fisici ingenti, creando contemporaneamente una situazione di quiete e serenità nelle menti dei genitori che possono recuperare tempo e modo di svolgere qualche attività casalinga o lavorativa. I baby box arrivano in soccorso e offrono l’opportunità di avere una sorta  di servizio di baby sitting inanimato. Anche i genitori più apprensivi possono rilassarsi e lasciare i loro bambini in  totale sicurezza a divertirsi con i loro giochi. Preparare il pranzo o il pasto per i bambini è molto più semplice se si è sicuri che il bambino sta giocando in un luogo dove in caso di cadute e colpi è ben protetto e non può farsi male.

Utilizzo del box : i pro e i contro

Sebbene qualcuno sostenga che l’utilizzo del box sia poco raccomandato, in realtà il suo utilizzo può essere molto proficuo sia per i neo-genitori che per il bambino, a patto che si sappia come e quando utilizzarlo. La parola box, significa letteralmente “scatola” e questo ai meno propensi fa pensare ad un qualcosa di restrittivo ed opprimente. In realtà evitando di utilizzare il box come un luogo dove posizionare il bambino quando gli si vuole dare una punizione, oppure come luogo dove fargli trascorrere la maggior parte del tempo, il box si traduce in uno strumento utile allo sviluppo psico-motorio. E’ importante che il bambino associ il box ad un’area di piacere. Per questa ragione è sconsigliato utilizzarlo nei momenti di capriccio o quando il bambino fa qualcosa di sbagliato e gli si vuole dare un insegnamento.

Offrendo il box al bambino si dà l’opportunità di giocare e di sviluppare tutte le attitudini intellettive, anche grazie ai tantissimi accessori che molti di questi strumenti offrono in dotazione.

Alcuni bambini sono molto più dipendenti di altri dalle figure genitoriali e per questo potrebbero accettare mal volentieri di essere lasciati nel box; ma questo rifiuto iniziale potrebbe non perdurare se il genitore mette in atto alcune semplici strategie per avvicinare il bambino al box in maniera graduale. Basterà infatti creare un approccio progressivo a questo nuovo strumento, per ottenere un buon risultato a lungo termine. In più, come molti sanno , i bambini hanno bisogno di cambiare spesso attività e ricevere nuovi stimoli, anche per questa ragione, molti sono restii all’utilizzo del box, ma basterà proporlo come alternativa ai diversi giochi quotidiani e arricchire l’area di nuovi strumenti e giochi adatti via via all’età che cambia.

La scelta del box giusto

Scegliere il prodotto migliore non è semplice: bisogna considerare tantissime opzioni, sebbene non sempre il prezzo più cospicuo si traduce in massima qualità. E’ importante che siano rispettate alcune variabili : atossicità dei tessuti, stabilità della base, materiali resistenti, e componenti che non si rivelino un pericolo per il bambino. Un prodotto affidabile è un prodotto certificato e omologato alla normativa europea.

Per essere certi che il box che stiamo per acquistare è un prodotto fidato per il nostro bambino, basterà controllare che ci sia il marchio CE, il quale garantisce l’idoneità ai test dinamici. Questi sono: il test del morso, il test anti intrappolamento del ciuccio e della catenina, il test della stabilità laterale, frontale e posteriore e il test anti sfondamento della base. I materiali impiegati devono rispettare i requisiti stabiliti dalla legge in materia.

E’ importante che i materiali impiegati siano privi di sostanze chimiche dannose per la salute, come gli ftalati. Sebbene non tutte le confezioni riportano esplicitamente la conformità ai test, il marchio di sicurezza CE è una valida garanzia e assicura la conformità del prodotto anche per l’assenza di queste sostanze.

Resistenza e stabilità della base

Tra i diversi test, viene effettuato il test principale sulla base del box, che deve supportare il peso del bambino e non deve in nessun caso traballare o rischiare di ribaltarsi. I movimenti improvvisi dei bambini potrebbero causare lo sfondamento o il capovolgimento dell’intero box. Affinché una situazione del genere non si verifichi, su ogni componente del box viene studiata e testata la resistenza. Per resistenza si intende la capacità della pedana di supportare il peso del bambino. Acquisisce un gran valore sottoporre il baby ai test di impatto dinamico.

Se al momento dell’acquisto questo dato non dovesse figurare, si può comunque fare riferimento al peso massimo consentito, che solitamente non supera i 15 kg. Fino a questo peso, generalmente tutti i box in commercio sono considerati sicuri. Oltre questo peso, si può fare riferimento ai recinti.

Test di conformità del prodotto alla Direttiva Europea Sicurezza garantita
Test anti-intrappolamento Evitare incidenti quali intrappolamento ed incastro di oggetti nella rete
Test del morso Evitare la rottura in pezzi più piccoli delle componenti in plastica
Test della stabilità frontale, laterale e posteriore Evitare il capovolgimento del box
Test della stabilità del fondo Evitare lo sfondamento del box a causa del peso del bambino

Rete elastica a maglia fitta

La rete di cui alcuni box sono dotati dev’essere a maglia fitta. Questo fa si che gli oggetti utilizzati dal bambino, come ciucci, giochi e catenine non si impiglino nella rete. Per assicurare questo parametro viene effettuato il test anti-intrappolamento. Ancor più importante è che il bambino non si incastri con le manine o i piedi in nessuno degli spazi costituenti il box. Per questa ragione, la direttiva europea in materia di  giochi per l’infanzia, stabilisce che tra la rete e il materassino non devono mai esserci più di 6 cm di spazio.  Inoltre, una rete ben strutturata, la cui maglia è fitta ed elastica al punto giusto, impedisce alla struttura di ribaltarsi qualora il bambino dovesse cadere contro un lato del box. Se la rete fosse troppo elastica, la probabilità di causare il capovolgimento sarebbe certa.

Altezza adeguata alla sicurezza e alla visuale

L’altezza è un altro parametro da non sottovalutare sia per i genitori che per i bambini. Sebbene il box sia uno strumento destinato ad un uso di breve durata, ( dai 6 ai 18 mesi circa) è importante prestare attenzione all’altezza dei lati. Questi dovrebbero essere abbastanza alti da non permettere al bambino di scavalcare in maniera semplice ma nemmeno troppo alti da impedire la visuale del bambino all’interno, che potrebbe sentirsi oppresso e chiuso in gabbia. L’altezza ideale si aggira attorno ai 70-80 cm, ma in commercio ci sono anche box che arrivano ad un’altezza di 90 cm. E’ necessario valutare bene questo parametro, non precipitarsi a comperare obbligatoriamente quello più alto pensando sia più sicuro.

L’altezza migliore è quella che si adatta alla statura dei genitori e a quella del bimbo, considerata in proporzione all’età e al periodo di tempo che si intende utilizzare il box.

Sistema di frenaggio

E’ assolutamente opportuno che tutti i box giochi siano dotati di un sistema di blocco alle ruote. Al di la del sistema rotante, che dev’essere presente per legge su tutti i box trasportabili, il freno è un elemento importantissimo affinché si possano evitare incidenti quando il bambino è posto all’interno.

Accessori

Acquistando un box per bambini,  si troveranno nella maggior parte dei casi alcuni accessori in dotazione. Si tratta di oggetti opzionali e la loro assenza non indica una scarsità nella qualità del prodotto. Gli accessori rappresentano per i bambini una possibilità in più di gioco funzionando come stimolo psico motorio. Tra questi, i più comuni sono :

  • Tappetino interattivo : accessorio davvero utile, in quanto può essere utilizzato anche al di fuori del box come attività ludica alternativa. Si tratta di una mini copertina colorata e morbida, completa di figure colorate e attrattive, perfette per vivacizzare il contesto ricreativo entro cui è posizionato il bambino.I tappetini sono costituiti di tessuto morbido ma non troppo cedevoli per non causare lo sprofondamento del bambino; poggia sul fondo del box che già di per sé, è costituito di materiale morbido e resistente, proteggendo ulteriormente il bambino da colpi accidentali alla testa e al corpo. I tappetini removibili sono più semplice da maneggiare e quindi anche da lavare, garantendo l’aspetto igienico che non va mai sottovalutato.
  • Arco giochi: questo accessorio si aggancia ad un lato del box ed intrattiene il bambino durante le fasi di riposo e di gioco. Può essere combinato con il tappetino all’esterno del box e formare una graziosa palestrina.
  • Maniglie: consentono al bimbo di sviluppare il senso motorio e l’autonomia. Grazie a questi piccoli cerchi imbottiti e colorati, saldati lungo i lati , il bambino può sviluppare coordinazione, autonomia e movimento degli arti, tirandosi in piedi senza l’aiuto di un adulto.
  • Fasciatoio portatile: utilissimo in caso di viaggio per i cambi veloci e in mancanza di luoghi idonei al cambio. Il fasciatoio portatile si adatta facilmente alla forma del box  occupando uno spazio ridotto.
  • Tasca porta giochi: per organizzare i momenti ricreativi e riordinare velocemente l’area all’interno del box, questa tasca è l’optional più amato dalle mamme. Consente di  trasformare il box in un pratico lettino dove far riposare e dormire il bambino.
  • Apertura laterale: alcuni box sono dotati di una cerniera laterale; sono i cosiddetti Open Sea e consentono al bambino di accedere al box ogni volta che lo desidera. Questa tipologia di box è adatta ai bambini che gattonano, ma non è vietato comperare un box del genere anche prima di questa fase: il box sarà sarà utile fino al 18°mese di età. Durante questo arco di tempo, i progressi saranno tantissimi e avere a portata di mano nuovi stimoli da offrire al bambino tornerà sempre utile e positivo. La possibilità di potervi accedere autonomamente lo renderà ancor più fiero e ben disposto. La cerniera laterale, è uno di quegli optional molto utili anche per i genitori dei bambini più pesanti di 10 kg. Oltre questo peso, infatti occorre tenere in considerazione la difficoltà e il carico che grava sulla schiena nel momento in cui il bambino va posizionato sulla superficie del box. Un’apertura laterale rende piena autonomia ai bambini offrendo un’entrata agevolata che risolve l’inconveniente.

Questi prodotti sono acquistabili anche singolarmente e assicurano al bambino di giocare su una superficie abbastanza morbida da poter cadere senza farsi male, sviluppando le naturali attitudini psico-fisiche. Gradualmente il bambino guarderà al box come ad una piccola area giochi, una casetta dove potersi rifugiare quando ha voglia di giocare.

Materiali atossici

E’ fondamentale scegliere un box che sia costituito al 100% da materiali atossici. Secondo la normativa europea 85/2005, i giochi per bambini ad uso domestico devono essere privi di ftalati. Queste sostanze sono molto pericolose e non è difficile trovarne in commercio se ci si affida a marchi sconosciuti e dalla dubbia provenienza. E’ bene cercare sempre la certificazione europea CE, e diffidare dai prodotti a prezzi particolarmente vantaggiosi. La presenza di ftalati espone i bambini a rischi seri per la salute. Si tratta di sostanze cancerogene che a lungo andare provocano anche sterilità. Il bordo del box  quando realizzato in PVC è una delle componenti a cui prestare maggiormente attenzione, in quanto facilmente a contatto con il bambino durante la fase orale.

Lavaggio e manutenzione semplice

La salubrità degli spazi dove giocano i bambini è molto importante per evitare problemi fisici a breve e a lungo termine. Per questa ragione, il lavaggio e la manutenzione del box devono essere operazioni semplici da svolgere ed efficaci nel risultato. Affinché queste due condizioni si verifichino, i box giochi vengono realizzati impiegando materiali non porosi, ma lisci e semplici da pulire affinché polvere e batteri non abbiano possibilità di annidarsi. Le componenti in tessuto sono sfoderabili e lavabili in lavatrice a 30°. Anche gli accessori come i tappetini e l’arco giochi devono essere semplici da maneggiare e da igienizzare per garantire la massima salubrità del prodotto.

Trasportabilità e ottimizzazione dello spazio

Altro aspetto, altrettanto importante da considerare quando si vuole acquistare un baby box è l’ottimizzazione degli spazi e la semplicità di trasporto. Non bisogna dimenticare che i giochi per bambini di queste dimensioni, devono essere sicuri per i più piccoli, ma anche comodi e maneggevoli per gli adulti. Oltre a dover rispondere positivamente alla semplicità di montaggio e alla manutenzione, i box giochi devono poter essere utilizzati anche fuori casa, quando c’è la necessità di doversi spostare con i bambini, portando con sé giochi ed effetti personali.

Che sia a casa di amici, in vacanza o semplicemente in un’altra stanza, è bene che l’operazione trasporto risulti poco complessa. In questo contesto, tornerà utilissimo il box pieghevole. In commercio esistono dei box dotati di sistemi che rendono l’operazione di apertura e chiusura molto semplice da usare. Nel giro di pochi minuti è possibile rimpicciolire la mini casetta dei bambini e riporla nella custodia.

Questi criteri di valutazione torneranno utilissimi sia in caso di spazi molto piccoli dove basterà richiudere il box e riporlo nella propria custodia dietro una porta di casa, sia in caso di abitazioni dotate di ambienti molto ampi dove l’esigenza principale sarà spostare il box da una stanza all’altra per mantenere maggiormente il controllo visivo sul bambino. Avendo a disposizione una custodia, si ha la possibilità di trasportare il box in automobile e beneficiarne in vacanza o a casa di amici e parenti.

Come scegliere il Box adatto

Forma e dimensione del box sono due parametri cruciali, la cui scelta dipende fortemente dalla tipologia di spazio entro cui si intende riporre il box e soprattutto dalla grandezza della casa. Innanzitutto occorre chiedersi se si vuole posizionare il box in un luogo fisso della casa oppure se si intende comprare un box destinato ad essere frequentemente spostato di luogo in luogo. Nel secondo caso, la soluzione è intuibile: occorre optare per i box richiudibili poiché sono i più comodi e possono essere facilmente trasportati al momento del bisogno. Coloro che invece dispongono di spazi molto ampi e che intendono lasciare il box fisso in un solo angolo della casa, la scelta si estende a diverse altre tipologie di box, le cui caratteristiche cambiano prettamente per dimensioni.

  • Box quadrati: i box quadrati consentono ai bambini di muoversi in spazi molto più aperti. Se si dispone di spazi ampi, la scelta del box quadrato è da considerare maggiormente rispetto alla forma rettangolare, in quanto offre una maggiore possibilità di movimento del bambino al suo interno.
  • Box rettangolari: Questa tipologia di forma, al di la delle dimensioni, è molto più semplice da gestire negli spazi della casa. In ambienti ridotti e caratterizzati da diverse pareti divisorie e angoli, la forma rettangolare si presta meglio ad essere adattata e ad occupare ingombri minori.
  • Box esagonali: questa tipologia di box è particolarmente ingombrante, molto comoda per il bambino che può disporre di uno spazio più largo; è la tipologia idonea se si ha l’esigenza di intrattenere più di un bambino. Grazie ad un’area interna particolarmente ampia, il box esagonale si presta all’intrattenimento di due o più bambini che hanno l’opportunità di giocare tra loro o con diversi giochi in maniera totalmente sicura. Sicuramente non è adatto ad ambienti angusti.
  • Box rotondi: questa tipologia è meno diffusa delle precedenti. Non essendoci angoli richiedono uno spazio abbastanza ampio a differenza dei box rettangolari che si adattano più facilmente ai diversi ambienti. Alcuni modelli presentano anche una cappotte ideale per proteggere il bambino all’aperto.

Al di là della forma e dell’atteggiamento del bambino nei confronti del box, che giocano un ruolo primario sulla psicologia del bambino, un aspetto cruciale è rappresentato dal posizionamento del baby box: l’area gioco collocata fissa in un punto della casa, offre un aspetto molto più positivo a livello psicologico: i bambini sono molto abitudinari e sapere di trovare sempre nello stesso punto un gioco a loro particolarmente gradito, li rende più sereni e sicuri di se stessi.

Formati minori

A proposito di forme, comodità e dimensioni, per chi dispone di uno spazio piccolo e pensa che il box non faccia la caso suo, c’è una semplice soluzione: basterà scegliere uno dei tanti box  della fascia minimal. La strutture di questa tipologia di box sono nettamente ridimensionate, con un ingombro molto meno dominante assicurando comunque un’area ricreativa al bambino, con tutti i confort che ne derivano per i genitori.

Rapporto qualità prezzo

Valutare la qualità del box giochi in base al prezzo è opportuno se non si vuole correre il rischio di offrire al bambino un’area giochi pericolosa e inadatta ai suoi bisogni. Solitamente un buon prodotto, che rispetta pienamente i requisiti di conformità alla sicurezza non costa meno di 50 euro.

I prezzi sono tuttavia variabili e proporzionali agli optional contenuti all’interno del prodotto. Per fare un pratico esempio, un box di dimensioni, accessoriato di materassino interattivo, arco giochi, fasciatoio portatile e tasca giochi presenterà un costo medio di 100-150 euro. Mentre un box giochi standard, modello base, privo di materassino e accessori multipli presenterà un costo medio di 50-70 euro.

Il criterio di valutazione, per poter effettuare una scelta consapevole e giusta, sta nel considerare le necessità e l’uso che si intende fare del box. In caso di frequente abitudine agli spostamenti dovremmo optare per un box richiudibile, accessoriato di borsone per il trasporto e considerare la possibilità di acquistarne uno dotato anche di tasca porta giochi e fasciatoio portatile così da rendere più semplici e organizzati i trasferimenti temporanei. I prezzi dei box giochi dotati di ruote per lo spostamento sono certamente  più costosi dei modelli basici, che per altro non includono materassino, borsone e giochi di alcun genere. Questi modelli necessitano di essere completati con degli accessori che comperati singolarmente potrebbero nel complesso costare di più.

Opzioni essenziali Opzioni soggettive
Impiego di materiali atossici secondo la direttiva europea Trasportabilità
Sistema di frenaggio incorporato Prezzo
Conformità ai test dinamici Forma e dimensione
Altezza adeguata Accessori

Il modo migliore di utilizzare il box

Il box giochi è uno strumento utilissimo poiché favorisce una maggiore autonomia  del genitore, che può allentare la soglia d’attenzione dedicandosi ad altro. Il bambino , posizionato nella sua area ricreativa, può sperimentare autonomamente lo spazio attorno a sé con tutti gli optional che esso presenta. Pensare che un utilizzo sporadico ed episodico durante l’arco della giornata possa in qualche modo essere deleterio sulla psicologia infantile è inesatto.

Il box non è uno strumento ideato per sostituire la figura genitoriale, tanto meno per intrattenere il bambino 12 ore al giorno affinché mamma e papà possano liberarsi da un dovere. Sebbene qualcuno non sia d’accordo con l’utilizzo del box, è bene considerarne un uso parsimonioso che non desta alcun trauma nel bambino, il quale, anzi, si troverebbe ad affinare alcune importanti capacità motorie e cognitive, quali la coordinazione degli arti e l’orientamento.

Seppure si tratti di uno spazio circoscritto, è opportuno pensare ad esso come una possibilità temporanea di distrazione da parte dei genitori. Non potendo uscire dal box che funge da recinto protettivo, il bambino è assicurato dai lati in rete e sul fondo morbido del box.

Età ideale ed impiego corretto del box

L’età ideale per iniziare ad utilizzare il box si aggira attorno ai 6 -7 mesi. Non è consigliabile iniziare prima di questo periodo sia per motivi legati alla capacità fisica del bambino di stare seduto in maniera corretta e di muoversi  nel box autonomamente senza l’ausilio dei genitori, sia per una questione legata alla psicologia del bambino: prima dei 6 mesi, infatti, i bambini sono ancora estremamente legati al contatto fisico con la madre. Utilizzando il box prima di questo periodo potrebbe crearsi un sentimento di frustrazione e di rifiuto profondo nel bambino che non solo è deleterio ed inutile ma anche rischioso in quanto pregiudicherebbe l’utilizzo del box in un secondo momento, più consono e opportuno alla sua età.

Il box deve essere vissuto come un luogo di gioco e un momento di serenità. Quanto meno viene associato al senso d’abbandono e a sentimenti contrastanti, più il bambino sarà lieto di rimanerci all’interno. E’ compito del genitore far si che questo approccio diventi naturale senza pensare che un suo rifiuto sia necessariamente da associare ad un capriccio. I bambini, proprio per la loro natura delicata e incompleta, hanno costantemente bisogno di conferme e presenza dei genitori. In ragione di queste esigenze è opportuno relegare al box una funzione di gioco temporaneo e mai prolungato.

7454
Back to top